STARE NELLA RELAZIONE

   Invia l'articolo in formato PDF   

STARE NELLA RELAZIONE PER IMPARARE ED INSEGNARE
a cura di Monica Barisone

Da qualche tempo sento la necessità di condividere quello che ho imparato, che mi è stato dato, nel corso della mia vita professionale e personale perché sono una vecchia romantica che crede ancora nella comunità scientifica, ma non riuscivo ad immaginare la forma per farlo, perché per scrivere un libro ci vuole il tempo che non ho, poi Reginaldo Palermo mi ha offerto questa opportunità che potrebbe davvero aiutarmi a superare le ultime remore…

…diverse volte le persone con cui ho lavorato nei percorsi di cura o di formazione mi hanno chiesto di farlo, li vedevo prendere persino degli appunti, ma in realtà per molto tempo questa richiesta mi è sembrata quanto meno un po’ strana. Già al tempo della specialità e della collaborazione con l’Università ricordo d’esser stata perseguitata da mille interrogativi: chi ero io per potermi prendere cura professionalmente di chi me lo avrebbe chiesto, di chi ne avrebbe avuto necessità? come avrei potuto insegnare qualcosa a studenti e professionisti anche più adulti di me? Come avrei potuto io, con i miei buchi e le mie fragilità, essere d’aiuto al prossimo? Uno dei miei supervisori chiarì almeno in parte quei dubbi e le mie responsabilità dicendomi con aria di rimprovero: “è proprio per quello che sei che potrai farlo!”. Decisi allora di provare ad essere una piccola cassa di risonanza per gli altri, di mettere a frutto quella specie di ipersensibilità di cui stavo prendendo coscienza. Rimasi ancora per un bel po’ nascosta nel mondo della ricerca e poi quasi per sfinimento presi ad occuparmi di clinica a tempo pieno. Intanto il mio supervisore successivo mi diceva di appuntare su carta le mie idee, i miei spunti…mi diede piccoli spazi nei suoi i libri… ma dovetti arrivare ai 60 anni per decidere davvero di farlo.

Fame di vita vera 20.09.2023

L’amore per chi resta. I riti di passaggio. 17.06.2023

Semi di fiori per le farfalle – 21.03.2023

Figli “rubati” – 06.03.2023

Quando i genitori si separano – 13.02.2023

I figli e gli allievi perfetti che vorremmo – 01.02-.2023

Il bambino cui ballavano le letterine – 24.01.2023