Classi pollaio: secondo il Ministro sono molto poche

   Invia l'articolo in formato PDF   

di Gianfranco Scialpi

Classi pollaio, l’ex Ministra Azzolina ha rilevato il pensiero di P. Bianchi. E quale numero si
nasconde dietro il “particolarmente numerose“(Protocollo sicurezza).

Classi pollaio, il numero dietro il “particolarmente numerose”

Classi pollaio, nel protocollo per il rientro sicuro nelle scuole (2021-22) si parla di
sdoppiamento delle classi in presenza di un numero particolarmente significativo di
alunni/studenti.
L’avverbio non chiarisce, anzi aumenta la confusione. Ora l’ex Ministra L. Azzolina rivela la
soglia minima da considerare per definire una classe particolarmente numerosa. Lo fa
rivelando il pensiero del Ministro P. Bianchi. La pentastellata all’interno di un lungo articolo
pubblicato su Huffingtonpost.it ha dichiarato che per l’attuale responsabile del Mi fino 27
alunni non siamo in presenza di una classe numerosa. La dichiarazione non necessita di
una conferma, perché risulta coerente con quanto ha detto all’interno di Morning News
su Canale5, “si tratta del 2,9% delle classi e si trovano soprattutto negli istituti tecnici delle
grandi città”. Quindi le classi pollaio sono un’eccezione, una leggera distrazione rispetto
ai parametri stabiliti dal D.P.R. 81/09.

Quale classe pollaio ha in testa il Ministro?

Difficile individuare la tipologia di classe pollaio che il Ministro ha in testa. Interessante una
ricerca di Tuttoscuola : “sono soltanto 31 le classi pollaio di scuola primaria con oltre 29
alunni nella classe: rappresentano lo 0,03% delle 123.224 classi della primaria;
– sono in tutto 12 le classi pollaio di scuola secondaria di I grado con più di 29 alunni:
rappresentano lo 0,015% delle 77.938 classi della scuola secondaria di I grado;
– sono 1237 le classi pollaio di scuola secondaria di II grado con oltre 29 studenti:
rappresentano l’1% delle 122.615 classi degli istituti di secondaria del II grado.”.
In conclusione, stupisce la virata del Ministro che secondo L..Azzolina è passato dal
sostegno a classi educative (U. Galimberti) da 15 alunni/studenti a over 28.