Una scuola che apprende

Una scuola che apprende, riflessioni a partire dalle tesi della Lega Internazionale dell’Educazione Nuova (Calais, 1921), è il tema del convegno organizzato da Gessetti Colorati in occasione dell’apertura dell’anno scolastico 2021/22.
L’incontro, promosso in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Pavone Canavese, si svolgerà in presenza il 9 settembre 2021 a Ivrea, in sede da definire.

Parteciperanno
Pietro Lucisano, docente di Pedagogia presso l’Università di Roma
Enrico Bottero pedagogista, già ricercatore Irrsae e Dirigente Scolastico

Nell’agosto del 1921, a Calais (Francia), si è svolto il convegno fondativo della Ligue Internationale de l’Éducation Nouvelle.
Il convegno è stato promosso da Adolphe Ferrière, Beatrice Ensor e Iwan A. Hawliczek, animatori del “New Education Fellowship”, associazione di educatori teosofi inglesi, e da Georges Lyon, Rettore dell’Académie di Lille. Gli incontri si sono ripetuti negli anni tra le due grandi guerre raccogliendo la partecipazione di pedagogisti quali Pierre Bovet, Édouard Claparède, Ovide Decroly, Paul Geheeb, Célestin Freinet, Maria Montessori, Jean Piaget, Elisabeth Rotten. Che cosa resta oggi di un’esperienza che, pur con molte sfumature e differenze, ha unito i principali protagonisti dell’attivismo pedagogico attorno a una nuova educazione attenta alla vita e alla formazione della cittadinanza? Oggi abbiamo finalmente una scuola che sa apprendere, aiutare ad apprendere, e formare cittadini solidali tra loro? Quel compito di rinnovamento è stato concluso o non è forse necessario continuare il lavoro di approfondimento che quei protagonisti hanno iniziato e, in parte, lasciato in sospeso?

Durante il Congresso del 1921 e quello del 1932 svoltosi a Nizza sono state approvate due Carte dell’educazione. I due testi si possono leggere qui nella traduzione italiana

calais1921

Locarno (Svizzera), 1927.
Alcuni educatori al Congresso della Ligue internationale de l’Éducation Nouvelle.
Da sinistra: Ovide Decroly, Pierre Bovet, Beatrice Ensor, Edouard Claparède, Paul Geheeb, Adolphe Ferrière.

Per partecipare è necessario essere iscritti alla Associazione oppure essere in servizio presso l’Istituto comprensivo di Pavone Canavese.
Per iscriversi è necessario compilare il form

Per una scuola che guarda al futuro

E’ disponibile qui la registrazione dell’incontro svoltosi il 16 giugno scorso durante il quale è stato presentato il nostro documento PER UNA SCUOLA CHE GUARDA AL FUTURO

Cliccando sul pulsante sottostante puoi fare una piccola donazione di 2, 3 o 5 euro

Inclusione scolastica: quale formazione e con quali strumenti

di Redazione

Un interessante confronto con tre esperti di disabilità, di governance e di relazioni sindacali sulle 25 ore di formazione, per tutti gli insegnanti, dedicate all’inclusione scolastica.
Raffaele Iosa, Franco De Anna e Massimo Nutini si dicono convinti che il diritto all’inclusione prevale sulle questioni sindacali e, quindi, sulla legittimità delle previsione secondo la quale la formazione è stata definita obbligatoria, come peraltro lo è quella sulla sicurezza sui luoghi di lavoro e sulla privacy.
Dai loro interventi, però, emergono anche spazi per una ricomposizione con le posizioni dei sindacati in quanto non si esclude che momenti di progettazione su casi concreti possano essere ricompresi nelle 25 ore e neppure che parte di tali ore possano essere postate all’anno successivo.
La preoccupazione principale dei tre esperti, però, non è connessa alle questioni sollevate dai sindacati, che vengono considerate addirittura svianti rispetto ai temi prioritari.

La questione principale è la riflessione su come realizzare una formazione così su larga scala che sia veramente efficace per promuovere una didattica inclusiva.
Per questo è necessaria una formazione che non si riduca agli aspetti normativi ma che entri nel cuore dei temi di carattere pedagogico e culturale; una formazione che coinvolga tutto il personale e che sia capace di trovare momenti anche con gli assistenti educatori degli enti locali e con i collaboratori scolastici.

Continua a leggere

CONOSCERE EPOREDIA

francesco_corni01Nell’ambito delle nostre attività di formazione rivolte ai docenti proponiamo un incontro sul tema

CONOSCERE EPOREDIA

Data:  18 maggio 2021 – ore 17.30

Per iscriversi all’incontro si deve compilare il form disponibile qui
Per partecipare è necessario essere iscritti alla Associazione secondo le indicazioni contenute nel sito (l’iscrizione fatta ora è valida fino al 31.12.2021)

Le più recenti ricerche storiche hanno fatto emergere su Eporedia (così era chiamata Ivrea in epoca romana) nuove informazioni che la collocano prima come un fondamentale avamposto della colonizzazione romana, poi come una fiorente e ricca città dotata di una invidiabile rete commerciale e viaria, dove vi abitarono generazioni di cittadini di alto rango politico e culturale, con i loro artisti, architetti, scultori, musici ecc.. dei quali, purtroppo non è rimasta nessuna testimonianza dalle fonti scritte, persi forse per sempre nell’oblio del tempo, ma che oggi possiamo almeno immaginare e che Francesco Corni ha materializzato con i suoi elaborati e precisi disegni, al quale questo incontro è dedicato.
Grazie Francesco!

L’incontro sarà condotto da Enrico Gallo, docente di Scuola Primaria dal 1995,  appassionato di storia e archeologia, autore di testi e articoli scientifici sull’arte rupestre preistorica. Con il Gruppo archeologico canavesano, di cui è stato presidente per diversi anni, ha contribuito alla riscoperta di Eporedia (in particolare ha studiato e ricostruito il tracciato dell’acquedotto romano, l’Acropoli e il Pons Major, emerso dalle acque della Dora nel 1995).

Scarica qui la scheda completa dell’incontro.

L’estate educativa

 


L’ESTATE EDUCATIVA è il titolo dell’instant book curato da Raffaele Iosa e Massimo Nutini e realizzato da Gessetti Colorati.
Con questa pubblicazione prende avvio la “linea editoriale” della Associazione denominata Scuola è Comunità.

L’ebook è dedicato a Giancarlo Cerini, caro e stimato amico che ci ha lasciati giusto il giorno in cui questo lavoro veniva completato.
A Giancarlo, uomo di pedagogia del territorio e delle comunità che, anche nel suo ultimo impegno nazionale sul sistema formativo 0-6, ha segnato il valore del dialogo, della cooperazione, dell’infaticabile impegno per la scuola delle bambine e dei bambini, per tutte e tutti nessuno escluso.
Per ulteriori info, per consultare l’indice e per scaricare gratuitamente la pubblicazione clicca qui.

Chi lo desidera può sostenere le nostre attività iscrivendo all’associazione compilando il modulo allegato da inviare firmato all’indirizzo info@gessetticolorati.it
(
la quota di adesione – valida fino al 31.12.2021 – è di 10 euro e può essere versata con le modalità indicate nel modulo stesso)

La Scuola di oggi e domani: riflessioni e prospettive concrete

Nell’ambito dell’iniziativa VENERDI’ PEDAGOGICI

l’Associazione propone un incontro con Tiziano Pera, autore del saggio “LA SCUOLA ORCHESTRA: un modello tra presenza e distanza. La didattica dei concetti fondanti per la competenza”

Cosa significa “fare scuola” dopo la tragica esperienza pandemica?
È davvero sensato pensare che la nostra scuola possa tornare alla “normalità di prima”?
Quali ansie vivono gli insegnanti di oggi e quali prospettive si aprono per l’Istituzione-Scuola?
Cosa si devono aspettare alunni e famiglie dalla scuola di oggi e domani?
È POSSIBILE RAGIONARE DI SCUOLA con un linguaggio che permetta anche ai genitori di sentirsi INCLUSI?

A queste domande e agli interrogativi che ne derivano vuole rispondere il saggio “LA SCUOLA ORCHESTRA: un modello tra presenza e distanza” che ha per sottotitolo “La didattica dei concetti fondanti per la competenza”.

L’incontro previsto per il 7 maggio è annullato per improvvisa indisponibilità del prof. Pera. Vi daremo notizia al più presto della nuova data.

CONCORSO INFANZIA E PRIMARIA – MATERIALI

Ai docenti che intendono prepararsi per il prossimo concorso ordinario per scuola dell’infanzia e primaria l’Associazione mette a disposizione alcuni materiali di studio e approfondimento

  1. Tre video-lezioni sulla storia della scuola e sulla normativa scolastica curate da Reginaldo Palermo
  2. Due video sulla Costituzione italiana (il primo di presentazione della Costituzione e un secondo a carattere didattico)
  3. Tre video-lezioni sul tema della responsabilità dei docenti

Per accedere alle tre aree è necessario essere iscritti all’associazione e versare un contributo di 10 euro per ciascuna area.

Con un contributo complessivo di 25 euro è possibile avere l’accesso a tutte e tre le aree. Per chi ha già partecipato a suo tempo a uno dei tre percorsi, con un contributo di 10 euro è possibile ottenere l’accesso agli altri due.

Se non si è iscritti all’Associazione è possibile farlo in qualsiasi momento secondo le indicazioni contenute nel sito (l’iscrizione fatta ora è valida fino al 31.12.2021)

Quota associativa e contributo corso possono essere  versati sul conto corrente postale n° 1007386954 intestato a: ASSOCIAZIONE GESSETTI COLORATI. RISORSE PER LA SCUOLA CANTON GREGORIO, 1 — 10015 IVREA  oppure mediante bonifico bancario (IBAN IT64L0760101000001007386954)
Nella causale indicare “quota associativa” oppure “contributo a sostegno delle attività sociali” oppure “quota associativa + contributo”.

Nel nostro canale Youtube sono inoltre liberamente disponibili video di approfondimento su diverse tematiche
Storia della pedagogia
Storia della scuola italiana
 Valutazione scolastica

Altro materiale video è disponibile nel canale youtube della Associazione

Per ulteriori info è possibile scrivere a info@gessetticolorati.it

Va’ dove ti porta il link

Nell’ambito delle proprie attività di formazione, l’Associazione propone un incontro sul tema

VA’ DOVE TI PORTA LINK

Ovvero, impariamo ad estendere in modo ipermediale la realtà materiale e i filmati digitali

L’ incontro è in programma per il giorno
martedì 13 aprile ore 17.30
Relatore:  Marco Guastavigna

Per iscriversi all’incontro si deve compilare il form disponibile qui

Per partecipare è necessario essere iscritti alla Associazione secondo le indicazioni contenute nel sito (l’iscrizione fatta ora è valida fino al 31.12.2021)

I NOSTRI VIDEO SULLA VALUTAZIONE

Nell’intento di offrire un piccolo contributo agli insegnanti che si apprestano ad applicare le nuove disposizioni in materia di valutazione nella scuola primaria raccogliamo qui i riferimenti ai nostri video sull’argomento e la documentazione ufficiale

Dagli obiettivi di apprendimento ai giudizi descrittivi (a cura di Enrico Bottero)

Riccarda Viglino parla di valutazione formativa e rubriche valutative 

Andrea Canevaro parla di autovalutazione

Enrico Bottero parla dell’Ordinanza e delle Linee Guida

Niente voti neanche nella pratica quotidiana, intervista a Enrico Bottero

Pratiche didattiche di valutazione formativa, di Enrico Bottero

Valutazione nella scuola primaria, intervista ad Anna D’Auria (segretaria nazione MCE)

Insegnamento e valutazione formativa, conversazione con Enrico Bottero e Raffaele Iosa

VI SEGNALIAMO CHE NEL MESE DI GENNAIO SONO IN PROGRAMMA DUE INCONTRI DI APPROFONDIMENTO CON IL PEDAGOGISTA ENRICO BOTTERO

DOCUMENTAZIONE

Circolare Ministeriale
Ordinanza Ministeriale
Linee Guida del Ministero

Nel sito www.enricobottero.com  è disponibile una pagina
con diversi materiali di studio e approfondimento su diversi aspetti della valutazione